Licenza in Scienze Religiose indirizzo Pedagogico-Didattico

Nel biennio di specializzazione, il percorso accentua la formazione più strettamente pedagogica e didattica dell’insegnante di religione, specializzandolo al contempo allo studio delle grandi religioni e dei nuovi movimenti religiosi, nella prospettiva teologica, integrando l’analisi del fenomeno religioso nelle sue manifestazioni contemporanee, più in generale, secondo il focus delle scienze umane e sociali:

  • Primo Anno: le ermeneutiche del credere e dell’agire religioso;
  • Secondo Anno apprendere i riti e le credenze.

La formazione dell’Insegnante di religione presso la Facoltà Teologica di Sicilia si sviluppa di conseguenza lungo tre assi portanti:

  • uno studio approfondito della teologia cattolica e del fenomeno religioso colto all’incrocio delle scienze umane e sociali con una iniziazione attiva ai metodi e alla pratica della ricerca teologica;
  • una formazione psicologica e pedagogica non solo teorica e il superamento positivo di un tirocinio pratico come attestazione iniziale delle personali capacità didattiche;
  • lo scambio attivo con una comunità che vive e s’interroga sulla propria fede, nel contesto complesso del mondo contemporaneo e della Sicilia in particolare, alla luce del Vangelo e della tradizione vivente della Chiesa.

Il dispositivo didattico del biennio è pensato per studenti che hanno già avuto una formazione universitaria ed è dunque più flessibile e centrato con più grande enfasi sul percorso personale dello studente promuovendo il meta-apprendimento e la riflessione critica sia delle aree specifiche (teologia e scienze delle religioni) come dell’esperienza di tirocinio preservizio (finalizzata allo sviluppo delle abilità e delle identità professionali). Esso stabilisce le condizioni per potere apprendere, non solo ad apprendere, ma anche a far apprendere. Dunque, centrato maggiormente che nel triennio sullo studente, gli permette di rendersi consapevole dei processi in atto che governano la sua appropriazione personale, creativa e critica. È questa stessa ricca e complessa esperienza che sarà chiamato a promuovere. Lo sviluppo delle competenze comunicative ed ermeneutiche sono centrali in questo momento del percorso formativo: il passaggio alla scrittura, predominante, conduce alla riflessione critica personale e la sviluppa.

I corsi del biennio avranno un taglio più seminariale, sebbene siano introduttivi in molte discipline.

 

Scarica qui il Piano di Studi della Licenza ISSR ind. Pedagogico-Didattico